Visite e controlli

12 gennaio 2016
Come si svolge la prima visita?

Il colloquio effettuato in prima visita è finalizzato alla valutazione dello stile di vita, delle abitudini alimentare del paziente, delle condizioni fisiologiche e patologiche che necessitano di un intervento nutrizionale.
In questa primo incontro verrà effettuata un’accurata anamnsesi alimentare, una valutazione della composizione corporea(misure antropometriche, esame bioimpedenziometrico) e dei fabbisogni energetici nutrizionali, nonché verranno stabiliti gli obiettivi da raggiungere durante il percorso da intraprendere insieme.
Verrà richiesto al paziente di portare in visione gli esami ematochimici più recenti (massimo 6 mesi), eventuali referti medici e verrà chiesto di scrivere un diario alimentare della settimana che precede l’incontro.
Grazie alle informazioni raccolte durante la visita sarà possibile elaborare un piano dietetico personalizzato in base alle necessità, caratteristiche e preferenze del paziente.
Dopo 1 settimana verrà consegnato il piano alimentare e discussi insieme gli obiettivi a breve e lungo termine. Questo secondo incontro permetterà di introdurre il discorso dell’educazione alimentare, intesa come corretto stile alimentare e di vita necessari alla perdita di peso e al raggiungimento di uno stato di benessere psico-fisico. VISITE 
I controlli

I controlli sono necessari a valutare nel tempo il cambiamento delle abitudini alimentare e dello stile di vita; Sono di fondamentale importanza per instaurare un rapporto di fiducia e per motivare il paziente ad ottenere risultati migliori.
In questa occasione verranno presi tutti i parametri antropometrici (peso, altezza, circonferenze, pliche cutanee) e verrà effettuato l’esame bioimoedenziometrico per valutare al meglio l’andamento del peso e la modificazione della composizione corporea.
Si indagherà l’effettiva compliace alla dieta e in base ai risultati ottenuti in termini di dimagrimento, benessere e valori ematici, il piano alimentare verrà costantemente aggiornato e corretto.
Ad ogni incontro verranno affrontati i principi cardine di una sana alimentazione.
In base alle necessità saranno proposti o richiesti controlli più o meno frequenti, fino ad arrivare al mantenimento.

Il mantenimento

Una volta raggiunto il peso desiderato sarà di fondamentale importanza effettuare dei controlli che permettano di mantenere le corrette abitudini alimentari e stile di vita, adottati durante il periodo di cura.
Spesso questa fase viene sottovalutata e con il passare del tempo si tende a riprendere le vecchie abitudini e con esse il peso.
Al termine del percorso il paziente avrà acquisito tutte le nozioni che gli permetteranno di mantenere gli obiettivi raggiunti con molti sacrifici. Avrà imparato a mangiare in modo sano e gli sarà sufficiente seguire delle regole acquisite durante il percorso di educazione alimentare in modo da non commettere più gli errori che in passato lo hanno portato a chiedere l’aiuto del Nutrizionista.